Elaborazione dati

Con le immagini multispettrali, ovvero immagini acquisite in bande spettrali diverse, o iperspettrali, quando le diverse bande spettrali siano molto fitte, si ottiene una grande quantità di informazione per ogni singolo punto . Elaborando questi dati congiuntamente si può arrivare ad mappare i vari materiali presenti sulla superficie, individuare i restauri, proporre puliture virtuali, etc.

L’informazione disponibile è ulteriormente arricchita combinando dati ottenuti da metodi che sfruttano principi fisici diversi, ad esempio con le immagini multimodali. Si ottiene la possibilità di individuare per ogni singolo punto dell’immagine, il materiale visibile ed anche quello al di sotto. 

Art-Test insieme a ricercatori di istituti come l’Istituto Nazionale di Ottica, l’Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara, e l’Opificio delle Pietre, la Fondazione Bruno Kessler e l’Università di Firenze e l’Università della Sapienza di Roma, ha messo appunto algoritmi originali e molto performanti. Trovate qui una selezione degli articoli pubblicati.

multispectral pigment identification2

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.