Il salone del restauro sposa la scienza: Florence Heri-tech

Il prossimo Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze si terrà dal 16 al 18 Maggio 2018, presso il Palazzo dei Congressi. La novità di quest’anno è che, in concomitanza, si svolgerà la conferenza scientifica Florence Heri-Tech (deadline per la sottomissione degli abstract: 15 Nov 17). Un evento che richiamerà nella città d’arte scienziati di livello internazionale a discutere dei temi di ricerca legati alla conservazione, alla diagnostica e alla fruizione dei beni culturali. Un approccio mai veramente tentato prima, diverso dagli usuali eventi a corredo, con presentazione dei restauri o di nuovi dispositivi, e l’attenzione rivolta agli operatori. La conferenza Heri-tech darà l’opportunità ai restauratori e ai funzionari delle Soprintendenze, che solitamente frequentano il Salone, di confrontarsi con i risultati più all’avanguardia della ricerca, e ai ricercatori di entrare in contatto diretto con gli utenti finali dei loro studi. Ci auguriamo veramente che questa cross fertilizzazione avvenga, per il bene del settore che ha bisogno di visibilità e di scientificità vera, non solo di facciata. Il comitato organizzatore scrive di proporsi anche di “creare le condizioni per l’ingresso dei neo laureati nel mondo del lavoro”. Ma questo probabilmente non in Italia, dove la situazione è paradossale, grazie gli enti pubblici che prima formano e poi talvolta fanno concorrenza sleale agli operatori privati, offrendo servigi sottocosto, grazie al fatto che comunque non devono vivere di questo.