Protegge Bologna da secoli

Dopo due anni in cui è stata oggetto di studio e restauro, il 4 maggio 2013, la venerata immagine della Madonna Di San Luca, patrona della città di Bologna, è stata, come da tradizione, portata in processione ed ospitata per una settimana nella cattedrale di Bologna.

Lo studio dell’icona nasce per una nobile causa ovvero per la realizzazione di un rilievo 3D destinato gli ipovedenti. Per poter effettuare il rilievo è stato necessario “liberare”, anche se solo temporaneamente, il dipinto dal secolare involucro in cui è contenuta e che lascia intravedere solo il volto della Vergine e quella del Bambino. Tutto ciò ha permesso di godere da vicino e senza “vincoli” la sacra immagine e di poter pianificare un approfondito studio dell’immagine ed un importante intervento di restauro.

Direttore dei lavori è stato lo storico dell’arte Franco Faranda che giudica l’immagine di eccezionale bellezza soprattutto se confrontata con opere dello stesso periodo.

ArtTest Firenze ha potuto contribuire a questo approfondito studio effettuando un’estesa campagna diagnostica ad immagine con Riflettografia Infrarossa a Scanner, Analisi Multilayer, Indagini Multispettrali in Infrarosso, Fluorescenza UV e Visibile, IR Falso colore, UV riflesso e Falso ColoreUV, microfotografia in luce diffusa e ultravioletta.
I risultati di questa campagna saranno presentati in una pubblicazione a cura del dott. Faranda.

Pulitura dalle polveri e da uno strato di colla ormai annerito, consolidamento del film pittorico, e bonifica da insetti xilofagi , questi gli interventi che hanno caratterizzato questo restauro.

In questa occasione si è provveduto anche ad un intervento conservativo della bellissima fioriera che adorna il dipinto durante le sue peregrinazioni .

Per saperne di più cliccate qui