Ci vediamo a New York!

Giu 23, 2021 | Art-Test notizie, Convegni, Mostre, Restauro

In silenzio davanti a Lei

Il nostro lavoro è fatto di tanti silenzi, quelli mentre lavoriamo e quelli che dobbiamo trattenere perché rapiti dalla bellezza di un’opera e dall’immagine riflettografica che intravediamo mentre il nostro scanner acquisisce i dati necessari. Questo il pensiero che dedichiamo al ritratto, opera di Bronzino, di una donna straordinaria: Laura Battiferri. Intellettuale e letterata, di cui abbiamo già parlato anche qui.

In questo anno così difficile, la campagna diagnostica, riflettografica e radiografica, su questo dipinto, ha rappresentato un dono prezioso. In un silenzio irreale in cui timidamente si ricominciava a parlare ma con tono flebile, il restauro e le indagini sono state condotte in un laboratorio speciale, Palazzo Vecchio.

Questa volta anche il solo trasporto della nostra strumentazione è stato incantevole perché ci ha permesso di godere del percorso tra le stanze di Palazzo Vecchio in totale solitudine. E non vi stupisca se nel ripercorrere tante volte quanto necessario la strada che ci separava dal dipinto ci siamo fermati per apprezzarne i dettagli che spesso rimangono invisibili, quando siamo distratti dalla folla.

Al fine della strada c’era Lei, ferma nel tempo. Una figura tanto autorevole che ci è parso peccato interromperne i pensieri anche solo con il rumore provocato mentre montavamo la strumentazione.

Laura è stata “riflettografata” più volte. Grazie ai diaframmi a nostra disposizione abbiamo trovato quale fosse quello adatto a Lei. E’ sempre così, lo Scanner di Art–Test  si adatta al dipinto, segue le inclinazioni e  asseconda le trasparenze dei pigmenti. Un dono unico, che ci permette di ottenere i migliori risultati, dove altri falliscono e “non vedono niente”.

Due giorni in Palazzo Vecchio, in cui queste indagini sono state anche il momento in cui insieme, i restauratori, Lucia e Andrea Dori de “l’Officina del Restauro”, la dott.ssa Pini per il Comune di Firenze, abbiamo parlato di Lei come un bene preziosissimo di cui prendersi cura. E va detto che è grazie a Friends of Florence che molto del nostro patrimonio fiorentino nei fatti trova una “cura”.

L’unico dipinto di mano del Bronzino eseguito di profilo, a ricordo di opere numismatiche ma ancor prima di camei dell’età classica, a cui si ispira, vola negli Stati Uniti, al MET. Sarà una delle punte di diamante della mostra “The Medici. Portrait & Politics, 1512-1570”. Mostra che ha ottenuto la “indemnity from the Federal Council on the Arts and the Humanities”.

Non ci resta che augurare un buon viaggio a “Laura Battiferri”, sicuramente il più lungo della sua vita. Chissà cosa ne penserà.

Lei che si sposo’ nel 1550 con Bartolomeo Ammannati, che frequentava assiduamente Michelangiolo, e gli altri intellettuali fiorentini, ed era in corrispondenza con altre poetesse, la cui fama varca i confini ed è conosciuta da Madrid a Praga, ma che probabilmente non si aspettava di diventare una star di New York.

admin

Latest Tweets

Contact us

We are here to answer any question you may have about our services. We will respond as soon as we can.

RELATED POSTS

Francesca Lotti

Francesca Lotti

Come sei diventata restauratrice? Quale è stato il tuo percorso formativo? Ho sempre avuto il pallino di recuperare, accomodare, conservare, in più son figlia d'arte: ho mangiato latte e gesso da piccina! Studi di arte, una bella scuola di Restauro Dipinti della...

0 commenti